________________________________ non cucino, gioco: something about me ________________________________

lunedì 19 luglio 2010

CRACKERS, HUMMUS...
... quiete e sole

















Che mattina meravigliosa...
Non accade più che mi alzi tardi anche quando posso, non so perchè.
Mi piace il mattino. E questo inizio di domenica è fantastico.
Il vento durante la notte ha spazzato l'afa e il cielo è azzurro. Non lattiginoso e denso come nelle ultime settimane, ma finalmente celeste.
All'orizzonte rivedo i profili delle montagne. Il Musinè mi saluta con la sua croce sull'apice... era un po' che non lo vedevo se non sotto forma di ombra evanescente e lontanissima.
L'aria è tersa e io me la godo tutta, annusandola.
Affacciata alla finestra del bagno coi gomiti sul davanzale ho una prospettiva diversa da quella dei balconi. Vedo la strada... tranquilla. I rumorosi dirimpettai hanno deciso di prendersi qualche giorno di relax regalandone qualcuno anche a noi.
Vedo l'orto-giardino degli altri vicini. E' rigoglioso e l'albero di fico presto lascerà cadere i primi frutti. L'anziano proprietario siede sul muretto godendo della visita di un mattiniero amico. Si raccontano gli acciacchi. La donna di casa liscia il pelo nero del gatto che le si attorciglia fra le gambe.
Le altre case hanno le imposte chiuse. Saranno ancora addormentati. O partiti. Che bello restare quando tutti partono...
Il traffico lontano sembra ancora sonnecchiante.
Un cardellino canta a squarciagola e i passeri litigano tra il gelsomino del pergolato della casa accanto. Sento anche una cincia lontana.
C'è quiete...
Questa è l'estate! Netto contrasto fra luci e ombre. Colori sgargianti. Sole caldo e fresco buio. La patina umida ci aveva celato tutto questo, ma ora ci è stato restituito e con esso l'ossigeno.
E torna così la voglia di fare, l'esultanza dello spirito, la bramosìa di godersi una stagione che, quando vuole, è la migliore che ci sia.
E con la voglia di fare non torna anche un po' la voglia -tra le altre cose- di impastare e accendere il forno?
Ma certo...
E con questa atmosfera, nel fresco del mattino, mentre la casa dorme... è bellissimo.

Che fare dei borlotti della-bio cassetta? Direi un hummus. Ma quello vero. Con la ricetta della bella e felice Araba non posso sbagliare. Inoltre ho comprato la tahine...
E con cosa lo accompagnamo? Aspetta, aspetta che tempo fa ho salvato una cosa... eccola qua. Crackers veloci, di FrancescaV. E sia. Magari aggiungiamo del sesamo per accostarli meglio...
Ecco sì, cominciamo da quelli.

Ingredienti per i crackers:
125 gr di farina manitoba
125 gr di farina ai cereali (o farine a scelta)
1 cucchiaino raso di sale
8 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di semi di sesamo
acqua q.b.

-Impastare tutti gli ingredienti in un ciotola aggiungendo acqua piano piano fino ad ottenere un impasto elastico. A me ne è servita mezzo bicchiere, ma meglio procedere pian piano vedendo quanta ne chiede la farina.
-Lasciare riposare mezz'ora coperto da un canovaccio.
-Dividere a metà l'impasto e stendere una sfoglia sottile (circa 1 mm) e procedere con il taglio a piacere. Io li ho fatti rotondi, poi li ho bucherellati, infine spennellati di acqua e olio per fare aderire meglio la spolverata di sale finale.
-Infornare in forno preriscaldato a 180° per 12-15 minuti.

----------------------------------------------------------------------

Ingredienti per l'hummus:
150 gr di fagioli borlotti
mezzo limone
mezzo spicchio d'aglio
un grosso cucchiaio di tahine (crema di sesamo)
sale

-Fare stufare i borlotti finchè non accennino a disfarsi.
-Passarli nel passaverdura per eliminare le bucce.
-Correggere di sale e aggiungere il limone, l'aglio e la tahine. Unire se necessario anche l'acqua di cottura dei fagioli e amalgamare bene. La consistenza dovrà essere tipo quella di una maionese.

Mi piace questo modo estivo di consumare i legumi e con la tahine, l'hummus, prende note leggermente esotiche. E con i crackers ho ripreso piacevolmente in mano il mattarello scoprendo quanto sia veloce, buono e piacevole farseli da sè.

39 commenti:

  1. Buongiorno parentesiculinaria alias parentesisimpatica:-)
    Anche tu mattiniera e golosa del silenzio e della luce straordinaria dell'alba?
    Io golosa anche delle tue ricette, semplici ma ricercate, spiegate bene senza dover spulciare il dizionario..una cucina chic per ragazze choc!!
    Non so cosa ho scritto ma l'effetto/caffeina è svanito :-D

    RispondiElimina
  2. Anch'io sono mattiniera e difficilmente poltrisco a letto nel week end. Ieri mattina mi sono alzata prestissimo proprio con l'idea di accendere il forno per il dolce della colazione ed è stato piacevole approfittare della brezza d'aria fresca che veniva dalle finestre spalancate prima che la giornata infuocasse. Ottimo stuzzichino questa mattina, soprattutto i crakers veloci veloci senza lievito mi invitano tanto a mettere le mani in pasta...baci, buona giornata

    RispondiElimina
  3. ho fatto l'hummus di ceci una settimana fa e proprio con la ricetta della nostra felice araba. buonisssimo !! ma con una bella piada al posto dei crackers, che peraltro faccio quasi sempre home made...ma non parlarmi di forno in questi giorni, potrei diventare aggressiva! ahahahah !!!
    e quanto mi piacciono i gorgocaffè qui sotto, vado matta per questi sfizi !!

    RispondiElimina
  4. Quando ho letto il post mi son detta: ma come è poetica la mia Culy (diminutivo di "parentesiculinaria")! Mi è venuto in mente il buon vecchio Leopardi che d'in su i veroni del paterno ostello mirava il ciel sereno,
    le vie dorate e gli orti... Ora, mi aspettavo come ricetta conclusiva qualcosa più in sintonia con l'atmosfera da te così mirabilmente evocata... che so... le madeleines di Proust...
    una gelatina di gelsomino... Ma proprio i fagioli ci dovevi mettere? Ahahahahahahahahahah!!!

    RispondiElimina
  5. Concordo con Lucia...anche io mi aspettavo qualcosa di leggiadro e soave come la tua poesia...i fagioli sono invece più... come dire ...terreni???beata te qui a Roma ancora boccheggiamo...baci...
    p.s. ho postato oggi l'ultima ricetta del pomodoro e sono 6 lo so 1 si è persa per starda ma mi pedoni??!!!

    RispondiElimina
  6. @ Caminetta: beh... alba. Non esageriamo! :D
    Ma che dizionario e dizionaro, caminè! Io so' donna semplice e pure poco pratica!

    @ Federica: che bello svegliare i tuoi cari con la colazione appena sfornata... Adottami! :)

    @ dauly: tu per un po' stai lontana dal forno! Aahahah!!

    @ Lucia: aaaaaaahahahahha!! Dici che ho intaccato la vena poetica?? :D
    Certo che quel Culy.... non è che una Y aggiusti tutto! Bella Lucì, schietta e varace ti voglio!

    RispondiElimina
  7. Bello, voglio provare i crakers! Hummus lo faccio sempre, ma non avevo mai pensato di prepararmi anche le cose con cui mangiarlo :)
    Buona settimana
    Jas

    RispondiElimina
  8. Ciao, finalmente siamo venute a trovarti..era da tanto che ci incuriosiva il tuo blog e ammettiamo di esserne rimaste piacevolmente colpite.
    L'abbianmento caffè è gorgo volgiamo provarlo: noi amiamo gli abbinamenti azzardati e questo fà al caso nostro!
    Sfiziosissimi anche questi cracker: è da tantissimo che ci ripromettiamo di farli! perfetta l'accoppiata con l'hummus di fagioli!! gustosissimo!
    un bacione
    PS: ora continuamo il giretto sul blog ;)

    RispondiElimina
  9. Ma che bel blog,
    ti avevo visto in giro, complimenti per la finale della ricetta della felicità e per i tui post sono molto belli, e le ricette davvero super!!!Ti seguo subito non voglio mollarti più!

    RispondiElimina
  10. ecco, al mattino rpesto potrei pure pensarci, a sfornare questi crackers... solo che io al mattino presto non connetto mica..
    me li segno, eh...son troppo belli!!!

    RispondiElimina
  11. Grazie per il commento alla mia ricetta che mi ha fatto conoscere il tuo bel blog!

    RispondiElimina
  12. Senti fragolina, la vuoi la streghetta portafortuna? Di solito non partecipo a questo scambio di premi ma questa volta mi è arrivato da una blogger adorabile...se vuoi barra orrizontale, voce premi, ciao fragolina!

    RispondiElimina
  13. Ah, dimenticavo, per non farla lunga puoi rispondere ai miei commenti semplicemente con "Libera" o se ti è troppo lungo "Liby" :-)

    RispondiElimina
  14. @ Claudia: eh! Profanai la poesia... :>
    Perdonatissima! Ho lasciato il commento sulla mia preferita!

    @ Jas: se li fai per l'hummus forse è meglio la farina di grano. E' più delicata e in fondo anche l'hummus lo è. Senno di poi...

    @ Manuela e Silvia: ma grazie ragazze! Spero che il tour vi sia piaciuto.

    @ Cinzia: ma grazie! MI fa molto piacere :)

    @ Madame: sono davvero veloci! Però vedo dal tuo ultomo post che anche tu hai sfruttato il fresco mattino... ;)

    @ Eat: a te!

    @ Libera: ok, Liby aka Libera aka Caminetta aka Camina :)

    RispondiElimina
  15. ma buongiorno e buona settimana anche a te! certo con questi snack così gustosi la settimana passerà più in fretta.mi piacciono molti, ne hai avanzati?!

    RispondiElimina
  16. Se ti fa piacere, c'è un regalino per te nel mio blog! :-)

    RispondiElimina
  17. buona settimana anche a te!! buoni i crackers, mi vergogno un po', ma io non ho mai fatto l'hummus....deve essere tutto molto gustoso:) bacioni

    RispondiElimina
  18. Che bello questo scorcio estivo e che accoppiata deliziosa!!PS Io il forno ogni tanto lo devo accendere...è più forte di me!!!!Bacio

    RispondiElimina
  19. Che belli questi crackers,sembrano dei ritz versione cereali.Devono essere proprio buoni e poi fatti a mano sono tutta un'altra cosa.Baci da Raffa!!!

    RispondiElimina
  20. Io sono un po' più comodista... mi piace essere svegliata da mio marito... ma solo se ha preparato i pancake!
    Baci

    RispondiElimina
  21. wow!!
    ,,però,,secondo me tu non leggi più le mie mails!!,,già,,

    RispondiElimina
  22. @ Lucy: finiti, ma rifatti stanotte tipo raptus!

    @ Lucia: grazie, tesora. Coem se lo avessi preso. Eppoi che ti stimo lo sai!

    @ Puffin: gustoso e delicato al tempo stesso. E che fretta c'è? Tanto i legumi non scappano!

    @ Ambra: e chi non ce la fa! Almeno per il dolcetto della colazione...

    @ Raffa: genia! E' proprio lì che puntavo!

    @ Fantasie: mmmmmmm.... viziata.....

    @ Mile: Quali mails??

    RispondiElimina
  23. Queste idee per l'aperitivo mi stuzzicano un sacco ogni volta che le vedo, solo che io mi ci sazierei a forza di crackers e hummus...altro che apertivo...io ci cenerei!

    RispondiElimina
  24. Io come te amo alzarmi presto... godere dell'intera mattinata, dove tutto è ancora pace, la testa ancora libera dai pensieri della giornata:-) e la voglia di creare prende forma! Io il forno lo accendo anche in estate, preferisco le preparazioni al forno (sia dolci che salate)!!! Perfetto il tuo hummus... poi adoro il sesamo e la tahine ce l'ho sempre in frigo!!! ciao
    Roby

    RispondiElimina
  25. Meravigliosa quella tua descrizione di domenica mattina, trasmette quiete, serenità e voglia di viverla!
    Complimenti per le ricette, molto estive e saporite!

    RispondiElimina
  26. Che belle le immagini che ci hai suggerito nella prima parte del post... quasi mi fanno apprezzare la mia insonnia cronica... beh, insomma, non esageriamo! I crackers sembrano perfetti e l'hummus è sempre gustoso!

    RispondiElimina
  27. Ma che bellezza, hai provato allora! E sono contenta che la versione con la tahine ti sia piaciuta, vero che dà un gusto insolito ed inaspettato?
    Bel post, da una ex-grande dormigliona :-)

    RispondiElimina
  28. Ehi, Parentesi!!! Fa' un salto nel mio blog.. ^_^

    RispondiElimina
  29. chissa perche solo a napoli anche se ti svegli alle 6 fa gia caldo:D e mi tocca fare piu cose possibili mentre gli altri dormono infatti anche la domenica mi sveglio presto epr godermi un po di quiete prima del'assalto delle piccole pesti:D!!!
    Tesò 2 ricette fantasdtiche sopartutto i creckers mi attirano parecchio!!!baci imma

    RispondiElimina
  30. @ Cuochella: ma quanto mi piace il tuo avatar! Infatti cena fu!

    @ Roby: poi nella cucina nuova... ci starai giorno e notte! :D

    @ Giulia: in effetti la vivo volentieri. Grazie :)

    @ Onde: io stanotte impastavo crackers...

    @ Arabafelice: sì, davvero un tocco indispensabile! Senza non è la stessa cosa... :)

    @ Basilichina: ok!

    @ Imma: Anche qui nei gg scorsi non si conoscevano orari: caldo everytime! Il dolce assedio delle tue pesti rinfresca gli animi!

    @

    RispondiElimina
  31. Qualche mattino fa, ancora prima che nascesse il sole, sono andata sul terrazzo, seduta al tavolo, a scrivere sul taccuino parole di poesia.
    Ho visto il cielo schiarirsi, ho osservato un sole ancora timido diventare fuoco e ho sentito l'aria del mattino rinfrescarmi la pelle e sollevarmi i capelli per darmi il buongiorno.
    Amo contemplare il mattino che si sveglia, così come amo contemplare il giorno che s'addormenta.

    Una cosa che mi colpisce molto sono i semafori giallo-lampeggianti, quando è già notte fonda o prima del sorgere del sole. Fino a vedere il primo rosso o il primo verde della giornata.
    Anche da me si vedono i monti, in particolare le Alpi del MOnte Bianco che, come potai immaginare, sono una favola. Mi piacerebbe immortalare tutto ciò che vedo, scatti istantanei di ogni visione che mi dà emozione. Purtroppo è impossibile...

    Mentre ti leggevo mi sembrava di vedere esattamente con i tuoi occhi, essere al posto tuo o meglio, osservarti mentre contemplavi il mondo davanti a te. Come se lo stessi sfogliando piano, pagina dopo pagina.

    RispondiElimina
  32. ok mi stai facendo innamorare dell'hummus.. in fondo la nostra 'comunicazio' è cominciata lì quasi, no? :)
    Non posso mangiare i fagioli :( se per questo nemmeno i ceci .. anzi meglio: ceci, fagioli, fave (e quello precedente era proprio di fave se non sbaglio:), lenticchie, piselli, soia, arachidi... che tristezza :'
    e per risponderti alla domanda... beh in teoria è solo per un po' (per sei e mesi e più!!:( giusto per disintossicarmi completamente. Poi però dovrò stare comunque molto attenta,perché altrimenti mi gonfio come un pallone e non solo :( che rottura!

    Un bacio grande e un abbraccio immenso

    RispondiElimina
  33. il "comunicatio" fa molto latino... ma non l'ho fatto apposta :D

    RispondiElimina
  34. @ Manu: allora ti piacerà anche il prossimo. Ho appena finito di scriverne il testo nel silenzio della casa. Scrivi anche poesie, eh? Non mi stupisce. Secondo me hai un amplificato dono del "sentire" che si manifesta che sotto queste ed altre forme.

    RispondiElimina
  35. hai trovato delle parole così giuste che quasi mi hanno commossa, toccandomi profondamente.

    Quando ad una persona viene a "mancare" uno dei cinque Sensi, tende ad amplificare gli altri, come una sorta di bilanciamento.
    Io porto le protesi acustiche perché ho un grave difetto uditivo ereditario, purtroppo. E sin da piccola sono sempre stata molto sensibile a tutto ciò che mi circonda. Emotivamente ipersensibile e generalmente sensibile a tutto o quasi.
    E tu, in così poco tempo, hai compreso una grande parte di me racchiudendola ed esprimendola in così poche parole..
    "un amplificato dono del "sentire" che si manifesta che sotto queste ed altre forme".

    Sono curiosa di leggere il prossimo post, lo aspetto presto!

    RispondiElimina
  36. che abbinamento, crackers veloci al sesamo e Hummus, e carina la forma a fiorellino dei crackers, ottima idea :-)

    RispondiElimina
  37. @ Francesca: Ottimi, li ho rifatti anche timo e olive il giorno dopo!

    @ Manu: Davvero? Ora mi spiego tante cose...
    Arriva, sai, questa tua sensibilità.
    La coincidenza è sconcertante e forse un pelino imbarazzante per averti preannunciato il post, perchè si basa proprio tutto su "quel" senso.
    Ma se l'imbarazzo lo metto da parte mi vien da chiederti: ti va di sentire con le mie orecchie come io ho sentito con il tuo senso speciale quando ti ho vista creae il piatto?

    RispondiElimina
  38. Puoi giurarci cara. Lo farò con vero piacere. Mettersi "al posto di" mi piace, sempre che sia un bel "posto". E mettermi al posto tuo credo proprio lo sia. Dopo aver 'sentito' cosa vedono i tuoi occhi, perché non posso 'sentire' ciò che sentono le tue orecchie?

    Pensa che - me ne vergogno un po', mi sento piccola piccola a dire questo, ma non importa ;) - quando riesco, con l'ausilio degli apparecchi acustici (perché senza non sentirei) a sentire gli uccellini cantare o un gatto dinanzi a me miagolare, mi sorride il cuore. Forse io do troppa importanza alle piccole cose... è che proprio le piccole cose, le sottigliezze, sono per me quelle che fanno la differenza, quelle che mi danno gioia.

    Hai mai letto Il Piccolo Principe?

    Credo che il post di cui mi parlavi ci sia già, vero? :) più tardi mi metto qui tranquilla e lo leggo!

    Un abbraccio grande

    RispondiElimina