________________________________ non cucino, gioco: something about me ________________________________

venerdì 23 luglio 2010

IL BRESOCCO
Sapori di Casa




















Ogni famiglia ha le proprie ricette speciali che fanno parte della tradizione, magari domenicale.
Spesso sono agnolotti, lasagne, crostate, arrosti...
Una di quelle della mia famiglia è il Bresocco.
Il nome già fa intuire il connubio di ingredienti che poco ha a che fare con profumate e rustiche preparazioni.
Il piatto lo inventò mio padre e se lo collochiamo negli anni '80 (anno di creazione) e '84 (anno di edizione) possiamo immaginare quale ardito accostamento potesse risultare all'epoca.
Io ero bimbetta. Capivo che mio padre stesse facendo un corso di cucina e che noi tutti godevamo di questi esperimenti, ma per le nozioni precise sul fatto ci vuole la memoria di mia madre perchè fu lei a partecipare alla cerimonia di conclusione e premiazione degli allievi poichè il babbo era costretto a letto influenzato.
Quella sera erano presenti in aula po'-po' di cuochi, insegnanti illustri e giornalisti del settore: la giuria.
Il cerimoniere cominciò a scandire i nomi di tutti i partecipanti che uno dopo l'altro si recarono a ritirare l' attestato di consolazione e partecipazione.
Mia madre stava pronta ad alzarsi appena avrebbe sentito menzionare mio padre. Non va matta per le apparizioni pubbliche quindi posso immaginare lo stato di leggera apprensione in cui dovesse trovarsi.
L'elenco dei partecipanti non finalisti finì e nessuno aveva menzionato mio padre.
Alchè lei pensò: ma pover'uomo a casa malato e nemmeno un diplomino di consolazione, dopo lo farò presente alla giuria.
Il cerimoniere attaccò con gli elogi ai tre finalisti decretando il terzo...
E mia madre pensava: ora vado lì e gli dico... signori scusatemi, ma credo ci sia stato un errore...
Il secondo...
Credo abbiate dimenticato mio marito, vengo io in sua vece...
e il primo: Marco Xxx con il... Bresocco!
Credo che i pensieri di mia madre si fermarono un attimo...
Primo??
Primo!
Lo stupore fu tanto anche perchè lo abbiamo sempre bonariamente preso in giro per i suoi esperimenti (e vedi un po' che faccio io dopo tutti sti anni!).
Credo confusissima, mia madre andò a ritirare l'attestato tra i complimenti dei cuochi, gli elogi dei maestri e le congratulazioni dei giornalisti.
Leggende narrano che una famosa della carta stampata a tema (non farò il nome perchè forse fu aiutata dai numerosi bicchieri forniti per accompagnare gli assaggi) quando lo assaporò alzò la mano gridando: GUSTO NUOVO! GUSTO NUOVO!
E tutti a vedere...
Ebbene: ancora oggi che gli abbinamenti si moltiplicano, gli ingredienti non hanno più confini e i palati si raffinano, il Bresocco è in grado di stupire e conquistare con la sua freschezza e delicatezza.
Ecco come si prepara uno dei piatti che mi ha vista crescere (ora si spiegano tante cose... eh?! :D )

Ingredienti:
2 etti di bresaola
1 noce di cocco
2 limoni
pepe
olio evo qb

-In una terrina preparare un'emulsione col succo di un limone, dell'olio e del pepe.
-Mettere poi insieme il cocco tagliato a fettine sottilissime (noi abbiamo usato l'affettatartufi).
-Rigirare bene e, se possibile, lasciare macerare per qualche ora.
-Dopo preparare altra emulsione con mezzo limone, olio e pepe e stenderla sul fondo di un vassoio.
-Adagiarvi le fette di bresaola in un solo strato e cospargere con il cocco ormai ben sposato con il limone.
-Decorare a piacere. Noi abbiamo usato mezzo limone, un bastoncino di liquirizia (ancora quello dell'epoca. n.d.r.) e foglie di salice (ai tempi era un rametto del papiro di mia madre, per la sua gioia...)

Il mio blog ha compiuto 2 mesi dal varo.
Mi ero ripromessa di postare questa ricetta quando avrei superato i miei primi 20 commentatori.
Grazie di cuore a tutti coloro che son passati di qua e che hanno avuto la voglia di tornarci.
Vi dedico questo sapore di casa mia. :>

30 commenti:

  1. Aaaaaah che meraviglia-a-a-aaaa!Che dire, complimenti al papà!Per avere ideato un piatto così nuovo e intrigante per l'epoca e per aver dato vita a te che non solo fai rivivere le sue ricette ma ne fai nascere di nuove e buonissime dalle tua mani d'oro.
    :)
    Questo abbinamento bresaola/cocco mi sta mandando in brodo di giuggiole, voglio assolutamente provarlo!Che gran ricetta, ti credo che arrivò primo!
    Bellissimo piatto!
    Mille baci e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Quest piatto è speciale, non solo perchè di bresaola sono dipendente ma perchè è legato al profumo dei ricordi che lo rendono davvero unico. Mi incuriosisce parecchio l'abbinamento con il cocco, che per altro mi richiama l'estate e le passeggiate al mare da piccola, quando l'omino passava sulla spiaggia gridando "coccoooooooooo, cocco bello" e non mancava giorno che non corressi a prendere il mio pezzetto. Complimenti al papà per questa ricetta originalissima e a te che la fai rivivere insieme a tante altre.
    Un bacione, buon week end

    RispondiElimina
  3. sto cercando di immaginarmi l'accostamento, ma per sapere devo provarlo!!
    che bello avere un papà con la passione della cucina, e con questa inventiva poi !!!

    RispondiElimina
  4. e io ho questo signore a un passo da casa mia?
    aaaaaaah.... mi sa che prima o poi andiamo a farci due chiacchere!! ^^
    (tua madre me la immagino, la mia avrebbe...mandato me ^^ o mio padre con la febbre ahahah)

    RispondiElimina
  5. Che belli i sapori di casa, e che bello il Karma :) bravissima Patrizia, la mela non avrebbe che potuto cadere poco distante dall'albero! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. sorry, ho scritto Patrizia ma pensato Tiziana...pubblica ammenda, vo a farmi un giretto sui ceci :/

    RispondiElimina
  7. Ero incuriosita non poco man mano che leggevo il post ma arrivata agli ingredienti non avrei mai pensato alla bresaola e cocco! Proprio originale e bravo il tuo papà in cucina! Mi ricorderò della bresaola e di questa ricetta alla prossima puntatina in patria, ciao buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. Porgi i miei personali complimenti a tuo padre per la ricetta e per l'idea che definire geniale sarebbe riduttivo.
    E' chiaro che certe attitudini sono ereditarie ;-)
    Auguri per i tuoi traguardi e buon WE!

    RispondiElimina
  9. Che storia !!! bella :)
    anche il bresocco , complimenti alla famiglia

    RispondiElimina
  10. Bellissima storia e che fortuna avere un papà cuoco ..il mio non sa farsi neanche un uovo al tegamino!!!ahahahahah

    RispondiElimina
  11. Se una pò-pò di giuria ha decretato addiritura il primo premio, chi siamo noi mortali per contraddirla!!!???? Complimenti al papà.. ricetta perfettamente estiva.. da provare subitissimo!!!!

    RispondiElimina
  12. Ahhhhhhh! Ecco svelato l'arcano! Cotanta figlia doveva pur aver preso da qualcuno, no? Ed infatti ecco spuntare il cotanto padre! :-D Tesò, da quanto ho capito tu e tuo padre avete una marcia in più e non è solo una questione "culinaria"... L'ho sentito subito che sei speciale ;-) Ora, a scanso di equivoci, tengo a precisare che sono RIGOROSAMENTE etero!!! :-D Mia cara Culy, questo bresocco, per me che amo sfegatatamente il cocco, è come... è come... non mi viene la similitudine, chiedo venia! :-D Vabbè, diciamo che "lingua mortal non dice quel ch'io sentiva in seno" e caviamocela così (Tra un po' per le risate crolla il soffitto)...

    RispondiElimina
  13. Grazie di aver condivido questa parte così bella della tua vita..
    Complimenti al tuo papà..e a te per le belle cose che ci proponi!!

    Ti abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  14. Tuo papà mi ha dato il tuo blog e che dire se non complimenti...

    RispondiElimina
  15. io lo trovo davvero gustoso e secondo me anche se l'abbinamneto puo smebrare azzardato deve essere stuzzicante al palato!!cmq il post è uno spasso e il tuo papà è un mito!!bacioni imma

    RispondiElimina
  16. ..Grazie perquesto pezzetto di te che che hai regalato!!!...proverò presto l'antipasto!!!Bacio

    RispondiElimina
  17. buon sangue non mente! Qs antipasto è molto originale, da provare sicuramente!! ma...come si fa a non tornare a trovarti? ;) bacioni

    RispondiElimina
  18. Stella, ma allora sei figlia d'arte!!! Confesso che nel leggere "bresococco" mi è venuto in mente il "giabbervocco" di Alice nel Paese delle Meraviglie, malamente tradotto nella versione cinematografica in "ciciarampa", poi ho scorporato il nome e mi si è aperto un mondo! Tuo papà è un genio!

    RispondiElimina
  19. mamma mia ma hai un papà alternativo, la bresaola con la noce di cocco?!ma è super!!!!sai che lo provo perchè l'abbinamento mi stuzzica!..il nome poi è fantastico!

    RispondiElimina
  20. Ma che bel piatto!! E bellissimo aneddoto, che carino condividere questo ricordo con tutte noi!
    complimenti al tuo papà, allora, è evidente che le mani d'oro ce le hai nel DNA! ^_^

    RispondiElimina
  21. @ Tutti: GRAZIE! Quando il babbo leggerà i vostri commenti non potrà che rimanere stupito ed entusiasta! E grazie anche per le parole gentili alla sottoscritta... Mi ha fatto piacere condividere con voi questa ricetta.:D :* :)

    RispondiElimina
  22. Che storia: sottovalutato in famiglia e premiato dall'unione cuochi! Davvero in gamba!
    E' interessante la freschezza del cocco sposata alla sapidità della bresaola ....
    Buon sangue non mente :)

    RispondiElimina
  23. Ma sei "FIGLIA D'ARTE" :-D ...dalle nostre parti si dice: el fruto no casca lontan de l'albero.....
    Un abbraccione e complimenti al "babbo-chef" ;-)
    Grazie della mail ;-)

    RispondiElimina
  24. Mio papà invece non sa neanche mettere su la pentola per l'acqua della pasta... In questi giorni di caldo sto mangiando spesso la bresaola con l'ananas,ma con il cocco non me lo sarei mai immaginato,magari la prossima volta varierò... grazie per il consiglio!
    Donatella

    RispondiElimina
  25. Allora hai preso da papà, vero, questa passione per la cucina e il gioco?.. Complimenti!
    IL sapore del piatto deve essere molto interessante, da provare!
    UN bacio!

    RispondiElimina
  26. Accostamento insolito ma da provare assolutamente, come dice jamie Oliver "mescolate tra loro gli ingredienti che più vi piaccino per ottenere piatti sempre nuovi" Direi che tuo papà l'ha preceduto! Ecco da chi hai preso...;D
    Bacioni

    RispondiElimina
  27. questa me l'ero persa!Ma allora sei figlia d'arte!!!quest'abbinamento mi piace da matti!!!Il cocco lo preferisco fresco, quello secco non mi fa tanto...ma quello da spaccare a martellate mi fa impazzire!E con la bresaola è davvero da provare al posto del solito carpaccio bresaola rucolina spenta e parmigianozzo questo piatto potrebbe comparire presto sulla mia tavola :DDD Sei un mito!

    RispondiElimina
  28. Beh non poteva di certo mancare il mio commento sul Bresocco! Io che ho avuto l'onore di poterlo avere in tavola molte volte! L'estro indiscusso dell'autore unito alla sua simpatia, hanno posto questo piatto in un angolo del cuore (e dello stomaco) per sempre!
    Barbara di Chieri

    RispondiElimina