________________________________ non cucino, gioco: something about me ________________________________

lunedì 14 marzo 2011

UNA PASTA AL FORNO SPECIALE
fatta perBene...























Confesso che ne sapevo davvero poco sull' endometriosi.
Non posso che ringraziare Sonia (anche per le delucidazioni via mail :) per aver posto l'accento su un problema così comune eppure non così chiaro ai molti.
Come sempre l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale quando si è affetti da una qualche patologia.
Chi lo è da endometriosi trae beneficio da alimenti come pasta, riso, cereali integrali, verdure, pesce azzurro, olio evo, noci.
Da evitare, invece, sono gli alimenti che possono incrementare le infiammazioni come i latticini, le carni rosse, la caffeina, l'alcol, il burro, i grassi insaturi e altri ancora che potete leggere sull'Intro del Contest perBene di Oggi Pane e Salame, domani...
Trovo confortante sapere che piccole attenzioni nutrizionali possano fare la differenza ed è per questo che partecipo molto volentieri a questo progetto di divulgazione di cui mi faccio tassello.
Maggiori delucidazioni in merito le troverete presso ILLA for People e A.P.E. Onlus, partners dell'inziativa.

La mia scelta degli ingredienti è caduta sulla volontà di creare un piatto unico, anche gradevole all'occhio (chi deve limitarsi a tavola, secondo me, deve essere doppiamente premiato con pietanze che, oltre che buone e preparate con cura, siano anche gradevoli alla vista!).
I carboidrati sono dati dalla pasta, le fibre da abbondanti verdure e le proteine dalla frutta secca e dalle uova, creando così un piatto equilibrato e completo.
A noi è piaciuta tantissimo! Delicata, ma gustosa. E con un perfetto equilibrio tra tutti i sapori presenti. L'hommo si è rivelato entusiasta e ha dichiarato di averla mangiata più volentieri di un piatto di lasagne, che detto da lui... °_°
Ecco la ricetta :)

Ingredienti per uno stampo da plum-cake:
250/300 gr di ziti
4 carciofi
2 fette spesse di zucca
mezza cipolla
5/6 noci
1 cucchiaio di pinoli
1 spicchio d'aglio
3 uova
3/4 scalogni
1 cucchiaio di miele granulare (o zucchero)
Olio evo, sale, noce moscata, prezzemolo qb

-In una padella profumare un po' d'olio evo con lo spicchio d'aglio. Imbiondirvi la cipolla e mettervi a cuocere i carciofi mondati e affettati sottilmente, aggiungendo verso la fine il prezzemolo. Una volta cotti lasciare raffreddare.
-Intanto stufare la zucca in acqua e sale finchè non accennerà a sfaldarsi. Una volta pronta lasciare raffreddare.
-Cuocere contemporaneamente gli ziti, scolarli e lasciarli raffreddare adagiati per lungo su un vassoio, unti con un po' d'olio.
-Affettare grossolanamente lo scalogno e farlo soffriggere un poco con un pizzico di sale e il miele granulare, ma senza portare a termine la cottura. Lasciare raffreddare.
-Sbattere il primo uovo con un pizzico di sale e unirlo ai carciofi assieme alle noci tritate grossolanamente.
-Sbattere il secondo uovo con un pizzico di sale e aggiungerlo alla zucca con i pinoli e un poco di noce moscata.
-Sbattere il terzo uovo con un pizzico di sale e tenere da parte.
-Procedere tagliando gli ziti tutti uguali, se necessario, e posizionandoli in uno strato sul fondo dello stampo da plum cake rivestito da carta da forno inumidita.
-Aggiungere due cucchiai dell'uovo sbattuto distribuendoli per bene.
-Fare un altro strato di ziti e aggiungere l'uovo come sopra.
-Adagiare poi con cura i carciofi facendo attenzione che aderiscano bene alla parete dello stampo pigiando un po' col cucchiaio.
-Creare un altro strato di ziti al quale verranno uniti gli ultimi due cucchiai di uovo.
-Procedere adagiandovi sopra la zucca che sarà ormai ridotta a crema.
-Infornare sul ripiano basso del forno per 30 minuti in forno preriscaldato a 180°.
-Estrarre, aggiungere sulla superficie lo scalogno caramellato e rinfornare per altri 15 minuti circa o finchè lo scalogno non assumerà un bel colorito dorato.
-Sformare una volta intiepidito e servire.

45 commenti:

  1. A parte il fatto che la combinazione di zucca e carciofi la trovo super azzeccatissima, quelle zite in fila con l’alternanza di colori mi stanno ipnotizzando! Non avrei il coraggio (quasi!) di affondarci la forchetta per rompere quella perfezione simmetrica. Troppo bella ^__^ Baciotti chefarchitetto :)))

    RispondiElimina
  2. Una pasta davvero speciale. sembra disegnata e fatta apposta per essere benefica nei confronti dell'iniziativa a cui partecipi, del gusto e dell'occhio... che ha decisamente avuto la sua parte. Bella!

    RispondiElimina
  3. Parole saggie, tradotte sapientemente in un portata che trionfa nel piatto sicura di piacere proprio a TUTTI :)

    Serena giornata

    RispondiElimina
  4. Bellissima da vedere e davvero per bene con questo abito colorato che sa di buono e di genuino...ottima scelta Ti!!!Baciotto!

    RispondiElimina
  5. mmmmm ma quanto deve essere buona questa pasta....uno spettacolo davvero e anche molto scenografica!!!un iniziativa speciale e una pasta unica...connubio perfetto!!baci imma

    RispondiElimina
  6. Bellae buona, in tutti i sensi vero Tizi???? mi ispira parecchio...e se fa anche bene, meglio!!!^_^

    RispondiElimina
  7. ... e molto ispirante per chiunque e questo mi pare l'obiettivo da raggiungere sempre quando si cucina per persona che, ahiloro, hanno problemi!
    Grazie per questa preziosa ricetta!

    RispondiElimina
  8. buonissimaaaaaaaaaa!!! complimenti, bella anche da vedere...

    RispondiElimina
  9. Ma che buona!!! bravissima e poi per una cauda più giusta di così! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. ma è bellissima!!! Scusa ma sono impazzita davanti alla tua composizione! la prossima volta metto pure io la psat in quel modo! Complimenti!

    RispondiElimina
  11. Occheccarinacheè!
    Più leggo le ricette di quest'iniziativa e più gioisco. Che bella tutta questa solidarietà :)

    wenny

    RispondiElimina
  12. bellissima! una presentazione originalissima!

    RispondiElimina
  13. Cavoli se l'homo ha detto così vuol dire che questa pasta deve essere stratosferica!!! perchè non so il tuo ma il mio morirebbe contento strozzato da una forchettata di lasagne ;)

    RispondiElimina
  14. Infatti, non tralasciamo il fatto che questa pasta è bellissima!!
    Poi se fatta perBene... complimenti davvero!

    RispondiElimina
  15. Amo la zucca e perciò non posso che essere d'accordo con te sulla bontà di questa pasta! E poi è bellissima!Bacione e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  16. Conosco molte donne che hanno endiometriosi, e un grave problema. La tua ricetta bellissima. Buona giornata e ciao dalla spagna.

    RispondiElimina
  17. Perfetta,si è perfetta questa ricetta e l'hommo come sempre ha dimostrato di essere un buongustaio!!Succulenta e golosamente "salutare"!
    Brava tesò,un bacio e buona settimana!!

    RispondiElimina
  18. Complimenti!! Il taglio ti é venuto percfetto. Quando ci provo io mi casca tutto da tutte le parti!! :)

    RispondiElimina
  19. Ti è venuta perfetta complimenti!

    RispondiElimina
  20. è bellissima! complimenti, sembra un quadro!!!!

    RispondiElimina
  21. Parentesina??? Hai chiamato l'architetto ed il geometra per fare questo spettacolo?
    Ma quanto sei brava???????
    A guardare questa creazione..vien da commuoversi!!!!
    Un bacione!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Ma sei bravissima! E' semplicemente perfetto.
    Ottima anche la scelta degli ingredienti. Immagino la bontà di questo piatto. Un tripudio di sapori.
    Ma resto incantata di fronte alla bellezza, alla perfezione.
    Complimenti davvero!!!

    Baci e buona settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  23. Ah...ma ci sei anche tu oggi in giro...
    e con che ricetta! bella, mi piace. Sono sempre molto attratta da formati di pasta che non sono solita usare. Gli ziti sono senza dubbio uno di questi. Pensa che saranno dieci anni che ho in mente una ricetta da provare....Con calma vedrai che ce la farò..proprio non riesco a togliermela dalla mente :D
    Intanto mi godo la tua che con tutte queste verdure mi piace moltissimo. Brava, decisamente una bella parentesi culinaria :D
    Smack smack

    RispondiElimina
  24. non sembra vera,sembra disegnata,complimentissimi

    RispondiElimina
  25. anche io oggi ho postato per il contest per bene, ma la tua pasta sembra una composizione artistica, bellissima! che colori! e immagino anche che buon sapore visto che ci sono carciofi (che adoro) e zucca, bravissima! poi mi puace molto il tocco dello scalogno caramellato super!

    RispondiElimina
  26. ma che spettacolo! un'idea fantastica realizzata alla perfezione...che dire...bravissima!!!!

    RispondiElimina
  27. Oltre che buona è bellissima da vedere!!!!
    complimenti!!!!!
    ciaooooo

    RispondiElimina
  28. ma questa non è una semplice pasta al forno....ma è un vero capolavoro.......di precisione....baci.........

    RispondiElimina
  29. Preparo anch'io gli ziti al forno che preferisco a volte alle mitiche lasagne, ma confesso che l'abbinamento carciofi e zucca mi è nuovo e mi incuriosisce :D
    Ho dato un'occhiata alle ricette che mi ero persa ed in merito al post precedente, voto creme caramel :D

    RispondiElimina
  30. Fatta per bene sì, che geometria e che bei sapori!

    RispondiElimina
  31. Perfettamente geometrica e perfettamente azzeccata nel suo intento.. poi carciofi e zucca sono tra le mie verdure preferite.
    Un piatto proprio per bene. A presto :)

    RispondiElimina
  32. Ma dai!! Che bellissimo effetto qusta pasta!!! E che gran fantasia hai avuto!!
    Davvero bravissima!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  33. anche io come te ne sapevo poco poi in concomitanza del contest una mia amica ha detto di soffrirne.e allora mi sono lanciata a partecipare.bellissima ricetta un trionfo si di pasta ma anche di verdure!

    RispondiElimina
  34. Ne voglio una fetta subitissimo ^_^ grazie tesoro sei stata preziosissima, inserisco la tua ricetta nel Contest con grande piacere!
    Buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina
  35. Scenografica, buona e Per Bene!!!Bravissima Tiz. E come hai ragione quando dici che un piatto sano deve essere invitante anche alla vista. Un bacione

    RispondiElimina
  36. Bellissima sono senza parole...:) ciao

    RispondiElimina
  37. Capolavoro.Bellissima da vedersi e golosissima da trangugiarsi..Hai fatto proprio una cosa ..per bene!
    Un bacio

    RispondiElimina
  38. Parentesi, ciao! Ogni tanto sei passata dla mio blog e mi hai lasciaot un commento...Io invece passo di qua per la priam volta, perchè con tutti i nuovi lettori e le persone che passano nel blog mi incasino, però adesos ho fatto un giro tra i tuoi post e volgio farti i miei più sinceri complimenti, davvero. Trovo il tuo blog molto bello, curato e originale...le foto sono molto belle e particolari. Bravissima davvero: ora sei nella mia blogroll....Martina ;)

    RispondiElimina
  39. Una ricetta squisita e presentata in maniera magnifica! Fa quasi pena mangiarla....ma io la mangerei!!! bravissima, baci

    RispondiElimina
  40. Mi piace molto ed è davvero scenografica. Brava!

    RispondiElimina
  41. cioè, dico io...a parte la bellezza di una terrinetta così "ordinata"...che già appaga non poco l'occhio e anche la pancia...ma poi che buona dev'essere questa pasta!!!alla fine è un misto tra pasta al forno, lasagnette (tonde!!!) e frittata di pasta!!!E ti ggggiuro che adoro tutte e tre le cose :)))

    RispondiElimina
  42. @ Tutti: sono contenta che vi sia piaciuta. Ringraziano anche ingegneri e architetti che hanno contribuiti a creare l'opera! :D

    RispondiElimina
  43. pare fatta col righello davvero!
    endometriosi? se hai ancora curiosità o dubbi......chiedi...! :-/

    RispondiElimina
  44. ...bellissima : - )
    creativa artistica originale invitante ....
    CONTAGIOSA ! voglio provarla !
    al. (mi)

    RispondiElimina